Quantcast

Viabilità, a Reggio la sosta diventa smart con una nuova App

Parcometri addio e presto indicherà ai disabili gli stalli dedicati

REGGIO EMILIA – Nel Comune di Reggio Emilia debutta la sosta “smart”. Grazie all’app “SostaRe” messa a punto da Til (società partecipata dall’amministrazione comunale tramite il consorzio Act) il parcheggio sugli stalli blu potrà infatti essere gestito direttamente dal proprio telefono, senza doversi recare necessariamente ai parcometri. L’app, che non applica commissioni aggiuntive ma solo i costi del “consumo” effettivo, consente dunque di individuare facilmente la zona in cui si lascia l’auto e predisporre il pagamento della tariffa corrispondente, tramite carta di credito o i circuiti online più utilizzati (Paypal e Satispay).

Gli utenti, dopo aver indicato un tempo presunto di permanenza, possono chiaramente prolungarlo da remoto mentre, nel caso di una sosta più breve di quella preventivata, si vedranno rimborsata la differenza. L’app può essere utilizzata non solo per la propria auto, ma anche per quella di amici o familiari, magari non troppo pratici di tecnologia, digitando semplicemente la targa dei loro veicoli.

Nuove funzionalità sono poi già allo studio per aiutare ad esempio le persone con disabilità a trovare il parcheggio loro riservato più vicino o per regolamentare la fruizione degli stalli di “carico e scarico” che spesso vengono occupati da chi non ne ha diritto. In futuro dall’app potranno anche essere acquistati abbonamenti per la sosta o permessi di accesso al Ztl e lo stesso si potrà fare su un nuovo portale in fase di ultimazione in cui i cittadini potranno operare in autonomia.

“Questa applicazione – dice quindi il sindaco Luca Vecchi – è in realtà un servizio pubblico che migliora la vita dei nostri cittadini e le politiche di mobilità su cui continuiamo a lavorare”.