Valli, Ariosto e Cavallerizza più green: dal Pnr un milione e 300mila euro

Gli interventi riguarderanno l’illuminazione, la climatizzazione, il riscaldamento, la riduzione della dispersione termica.

REGGIO EMILIA – I Teatri Municipale Valli, Ariosto e Cavallerizza hanno iniziato la loro marcia green. Il Ministero della Cultura ha approvato le tre domande (una per ciascun teatro) presentate dalla Fondazione I Teatri e relative a progetti di eco-efficientamento e riduzione dei consumi energetici, nell’ambito del bando destinato a sale di teatri e cinema e finanziato tramite i fondi del Pnrr – Next Generation UE.

Il Ministero ha confermato il cofinanziamento dell’80% a fondo perduto (il massimo possibile) per la realizzazione dei lavori previsti, per un totale di € 1.300.000,00.
Una bella e unica occasione per investire e rendere più efficienti e sostenibili i tre principali teatri cittadini, sia dal punto di vista energetico, sia gestionale, che avranno importanti e positive ricadute dal punto di vista lavorativo, economico e ambientale nel prossimo futuro.

La bella notizia è arrivata al termine di mesi di lavori che la Fondazione I Teatri ha portato avanti assieme al Comune di Reggio Emilia e alla partnership del socio fondatore Iren, che tramite la controllata Iren Smart Solutions, ha fornito consulenza a tutto il complesso percorso di progettazione.

Gli interventi che saranno realizzati nei tre teatri riguarderanno nuovi sistemi di riscaldamento e climatizzazione ad alta efficienza, la trasformazione a led dell’intero impianto di illuminazione, la riduzione della dispersione termica, sistemi di controllo e monitoraggio dei consumi.

Questo risultato rilevantissimo dimostra come la Fondazione I Teatri di Reggio Emilia continui a investire su sé stessa, sul proprio patrimonio e sugli spazi a disposizione del pubblico e dei lavoratori – afferma il sindaco Luca Vecchi – Siamo reduci da anni in cui è stato rifatto il teatro Ariosto e recuperata la Sala Verdi. Proseguiremo in questa direzione riconfermando il nostro impegno sulla cultura reggiana, a partire dalla sua principale istituzione cittadina

Crediamo in un’azione culturale che sia anche motore di buone pratiche civili. Come Fondazione pubblica vogliamo impegnarci e fare la nostra parte nella sfida, urgente quanto vitale, della sostenibilità ambientale. E questo risultato è per noi importantissimo  – spiega il direttore della Fondazione I Teatri, Paolo Cantù  – Migliorare l’efficienza energetica dei tre teatri, vuole dire dare alla Fondazione anche migliori prospettive di futuro, perché gli interventi andranno a ridurre i costi di gestione, che soprattutto con l’attuale crisi energetica stanno impattando in modo significativo sui bilanci. Un nuovo slancio verso un mondo ideale, dove cultura e ambiente camminano insieme. Ripartiamo da qui, nella nostra attività di rilancio di questi luoghi meravigliosi di incontro, dialogo e pensiero’.

Il lavoro è ancora tanto: si stanno completando i progetti nel tempo più rapido possibile, in modo da avviare i cantieri entro la fine dell’anno, ma senza in nessun modo andare a intralciare le attività di spettacolo che – questo è l’auspicio – avverranno prossimamente in tre teatri orgogliosamente green.