Scomparso l’imprenditore Romano Bellamico

Presidente Emerito del Gruppo Rama, sabato pomeriggio i funerali

REGGIO EMILIA – Si è spento all’Arcispedale Santa Maria di Reggio Emilia nella giornata di giovedì, dopo una breve malattia, all’età di 87 anni l’imprenditore Romano Bellamico, da qualche mese presidente emerito del Gruppo Rama di Reggio Emilia. La storica azienda di Reggio Emilia realizza soluzioni motoristiche per Oem, ricambi e servizi post-vendita, produzione e distribuzione di prodotti finiti per il giardino a livello nazionale ed internazionale ed occupa circa 90 persone tra dipendenti e collaboratori.

L’imprenditore lascia la moglie Germana Montanari, con cui viveva a Baragalla, le figlie Lara ed Elisa, i generi Paolo e Stefano e quattro nipoti Alessandro, Matteo, Filippo e Alessia. La camera ardente è stata allestita dalle ore 16 fino alle ore 19 di oggi, venerdì 24 giugno, alla Croce Verde e domani, sabato 25 giugno, dalle ore 9 fino alle ore 16, orario in cui si celebrerà il funerale con la messa nella chiesa del Sacro Cuore di Baragalla.

La salma sarà tumulata nel cimitero di Rivalta. La famiglia ha indicato a chi lo volesse ricordare di non inviare fiori, ma di effettuare donazioni in sua memoria in beneficenza, e desidera ringraziare tutti coloro che in queste ore hanno portato il loro cordoglio, oltre ai medici e agli operatori sanitari dell’Arcispedale Santa Maria di Reggio Emilia (Reparto Medicina II^ Cardiovascolare) che si sono presi cura del loro congiunto.

Gli amministratori dell’azienda di lui ricordano: “Ci lascia una persona che accanto alle sue capacità e volontà imprenditoriale ha saputo usare la semplicità, la moderazione e la discrezione con intelligenza e nobiltà. Continueremo a sviluppare l’impresa sui valori che ci ha trasmesso attraverso la sua infaticabile operatività”.

Al dolore per la sua scomparsa si sono uniti anche i vertici di Unindustria Reggio Emilia.