Rifiuti, in centro storico debuttano i nuovi cestini

Se ne prevedono 280: in ghisa, più grandi e con posacenere

REGGIO EMILIA – Più decoro e pulizia in centro storico a Reggio Emilia dove, a cura di Iren, è in corso la sostituzione dei cestini dei rifiuti. L’accordo tra Comune e azienda prevede in tutto il posizionamento di 280 nuovi contenitori, in ghisa e più capienti di quelli esistenti. I primi 12 sono già stati collocati all’inizio di via Emilia Santo Stefano e in corso Garibaldi. “Continuiamo a investire sul decoro della nostra città, questo la rende più civile e attraente”, afferma dichiara l’assessore alla Valorizzazione del Centro storico, Mariafrancesca Sidoli. “Dopo la sostituzione di 102 panchine di legno e 40 cestini al parco del Popolo e al parco Cervi, ora passiamo al rinnovo dei contenitori portarifiuti diffusi in centro storico”.

I modelli fra l’altro “sono dotati di un apposito e assai utile spazio per i mozziconi di sigaretta: ottima cosa, perché la ‘cicca’ pestata sul selciato, così come la cartaccia volante, non esalta il centro storico”, sottolinea ancora Sidoli. Oltre a “integrarsi” con lo stile architettonico, i nuovi cestini non intralciano la pedonalità dei marciapiedi. “La selezione del modello di cestino è avvenuta pensando anche al contrasto all’abbandono e al conferimento a volte errato del rifiuto indifferenziato, oltre che alla opportuna separazione dei mozziconi di sigaretta dal resto del materiale depositato”, spiega l’assessore alle Politiche per la sostenibilità, Carlotta Bonvicini.

In questa fase saranno disposti 80 cestini in centro storico e altrettanti nella prima settimana di luglio, per poi concludere con altri 120. Rispetto alla situazione attuale la volumetria dei cestini aumenterà del 20%. Lo svuotamento sarà come ora giornaliero, con frequenze modulate in base alle aree del centro storico.