Migranti, ad Albinea diventano libri umani e raccontano la loro storia

L'iniziativa sabato mattina, dalle 11 alle 13, al parco dei Frassini

ALBINEA (Reggio Emilia) – I “libri umani” della biblioteca di Albinea, sabato prossimo saranno tutti “consultabili” al parco dei Frassini, dalle 11 alle 13, che sarà arredato per l’occasione. Chi vorrà partecipare potrà conoscere le storie di Anna, Anne-Cécile, Antonella, Corrado, Elena, Erica, Gervasio, Giulia, Luciano, Matteo, Maurizio, Paolo, Saad, Simona, Stefania e Stela. Si tratta, nella maggioranza dei casi, di studenti stranieri della Scuola di italiano, ragazzi e adulti che frequentano il Servizio di Aiuto alla Persona dell’Unione Colline Matildiche o che sono seguiti dalla rete pubblico-privata Strade e semplici cittadini.

Durante la mattinata sarà possibile “prendere in prestito” il libro vivente preferito per 20 minuti e ascoltare la sua storia, un’occasione per parlare con nuove persone e scoprire il mondo attraverso i loro occhi. La location all’aperto sarà allestita con la collaborazione dell’associazione di volontariato TuttoxTutti di Reggio Emilia, che ha fornito sedie, poltrone, tavolini e altri bellissimi materiali di recupero. Tutti i materiali esposti sono stati donati all’Associazione e possono essere acquistati al mercatino di via Mascagni, 50 a Reggio Emilia. Il ricavato sostiene diverse iniziative di carità e di servizio a favore di persone in difficoltà. Prenotazioni e informazioni: biblioteca@comune.albinea.re.it – 0522 590232.