Furti in ospedale, arrestata un’operatrice sanitaria

E' successo al Magati di Scandiano: la donna è stata sospesa dal servizio

SCANDIANO (Reggio Emilia) – Questa mattina i carabinieri della tenenza di Scandiano hanno posto in stato di fermo una dipendente dell’Ausl di ritenuta responsabile di una serie di furti a danno di dipendenti e pazienti in un reparto di degenza dell’ospedale Magati.

Le segnalazioni fatte dall’azienda sanitaria, che ha collaborato attivamente agli accertamenti, e le denunce di furto da parte di chi aveva subito gli ammanchi avevano dato avvio all’indagine che si è conclusa oggi.

La dipendente è un’operatrice sanitaria a tempo determinato il cui contratto era in scadenza la prima settimana di luglio. Il fermo comporta la sospensione immediata dal servizio.