Quantcast

Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Stop al petrolio russo, Francia: “Si può raggiungere un accordo europeo in settimana”

Dopo che Bulgaria, Ungheria e Slovacchia si sono opposti al blocco dell'import del petrolio russo, si continua a lavorare per un accordo tra i paesi europei

ROMA – Un accordo europeo per vietare le importazioni di petrolio russo potrebbe essere raggiunto entro la fine della settimana: lo ha sostenuto oggi la ministra francese per la Transizione ecologica, Barbara Pompili, dopo che Bulgaria, Ungheria e Slovacchia hanno espresso la propria opposizione a una proposta della Commissione Ue.

“TROVARE SOLUZIONI PER I PAESI PIÙ DIPENDENTI DALLA RUSSIA”

“Alcuni Paesi sono più dipendenti dal petrolio russo di altri e quindi dobbiamo trovare soluzioni affinché possano sostenere queste sanzioni” ha detto Pompili all’emittente France Info Radio. “Credo che dovremmo essere in grado di farlo”.

Questa settimana la Francia ha ospitato una riunione di emergenza dei ministri dell’Energia dei Paesi Ue per discutere dello stop russo alle forniture di gas a Bulgaria e Polonia, che non hanno rispettato la richiesta di Mosca di pagare le importazioni in rubli (Fonte Dire).