Quantcast

Un operaio in nero, imprenditore edile denunciato

Nei guai anche il dipendente assunto irregolarmente che percepiva indebitamente il reddito di cittadinanza

REGGIO EMILIA – Imprenditore edile reggiano denunciato perché impiegava in nero un dipendente. Nei guai anche il dipendente assunto in nero che percepiva indebitamente  il reddito di cittadinanza. I carabinieri hanno trovato nel cantiere tre dipendenti, di cui uno italiano, impiegato in nero. Ai sensi delle nuove norme di legge, l’attività aziendale è stata immediatamente sospesa dai militari che hanno proceduto anche nei confronti dell’imprenditore a cui hanno comminato anche una maxi multa per oltre 6.000 euro.

La ripresa delle attività potrà ora avvenire con la regolarizzazione del dipendente impiegato in nero, con il versamento dei contributi evasi e con il pagamento della maxi multa. All’imprenditore, inoltre, sono state contestate ammende per oltre 4.000 euro per mancanza di adempimenti riscontrati in tema di sicurezza sul lavoro. Nei guai anche il dipendente denunciato per non aver comunicato che percepiva il reddito di cittadinanza (sono stati accertati indebiti percepimenti per oltre 17.000 euro).