Quantcast

Evaso ad ottobre, rintracciato a Reggio e portato in carcere

L'uomo, che era a casa dei genitori, deve scontare oltre sette anni di prigione

REGGIO EMILIA – Deve scontare oltre sette anni di carcere, rintracciato a Reggio Emilia dai carabinieri di Santa Croce. Ad ottobre dello scorso anno, al termine di un permesso premio, non aveva fatto rientro nel carcere Forlì ove era detenuto. Per questo motivo, lo scorso febbraio, l’ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica di Ravenna aveva emesso nei suoi confronti un ordine di carcerazione che, cumulato con altre condanne a suo carico, avena raggiunto la pena complessiva di 7 anni, 8 mesi e 14 giorni di reclusione.

Provvedimento rimasto pendente sino a ieri sera quando l’uomo è stato rintracciato dai carabinieri di Santa Croce. I militari, infatti, avevano notato nei pressi dell’abitazione dei genitori, residenti in città, l’auto normalmente usata dall’uomo. Per questo motivo, sospettando la sua presenza a Reggio Emilia, avevano deciso di eseguire alcuni accertamenti che, poco dopo, hanno consentito di individuarlo proprio nella casa dei genitori. E’ stato portato in caserma e poi in carcere.