Quantcast

Via Roma, giro di vite: più controlli e meno alcol

E' stato deciso nel corso della riunione, in prefettura, del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica

REGGIO EMILIA – Via Roma, si è riunito ieri, in prefettura, il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica: potenziati i controlli e in arrivo restrizioni alla vendita di alcolici. Lo ha deciso il prefetto per affrontare il tema della sicurezza nell’area del cosiddetto Quadrilatero e per individuare ulteriori misure finalizzate a garantire i cittadini e i residenti che hanno lamentato una situazione di degrado, manifestando preoccupazione e chiedendo mirati interventi.

All’incontro, convocato dal prefetto, Iolanda Rolli, hanno partecipato il sindaco, Luca Vecchi, il questore, Giuseppe Ferrari, il comandante provinciale della guardia di finanza, Ivan Bixio, il vicecomandante provinciale dei carabinieri, Stefano Bove, il comandante della polizia locale, Stefano Poma, e il capo di gabinetto della provincia, Federico Ferrari.

La riunione si è aperta con l’esame degli eventi delittuosi e delle risultanze degli interventi effettuati. Dai dati presentati dal questore, è emerso come la situazione di via Roma, essendo caratterizzata da criticità dovute alla presenza di soggetti che abusano di alcolici, è costantemente monitorata dalla polizia. Al riguardo, ha evidenziato che “fatta eccezione per un paio di episodi, peraltro risolti con l’arresto dei responsabili, in via Roma non vi sono evidenze di fattispecie di reato di particolare entità e gravità”, ed ha concluso mettendo in luce che “stando alle segnalazioni e agli interventi effettuati dal personale della polizia di stato, non si è registrata negli ultimi mesi una particolare recrudescenza di fenomeni di criminalità e degrado rispetto ai mesi precedenti”.

Il prefetto, nel sottolineare l’ottimo lavoro svolto quotidianamente dalle forze di polizia, ha ribadito l’importanza di mantenere alta non solo il livello della sicurezza effettiva, ma anche quello della sicurezza percepita dagli abitanti di quella zona. Ha quindi invitato le forze di polizia ad innalzare la soglia di attenzione, intensificando i controlli sulla base della pianificazione degli interventi coordinati tra tutte le forze dell’ordine e la polizia locale. Verranno quindi aggiunti servizi mirati in determinate fasce orarie, secondo un potenziamento che verrà definito dal Tavolo tecnico istituito in questura.

Il sindaco ha inoltre preannunciato la firma di un’ordinanza restrittiva della somministrazione di bevande alcoliche in quell’area della città: le situazioni di degrado in via Roma, infatti, sono spesso causate dalla presenza di persone che, consumando alcolici già dalle prime ore del pomeriggio, arrecano disturbo agli abitanti con liti e schiamazzi.

“A fronte delle segnalazioni ricevute – ha concluso il prefetto – è stato deciso di mettere a sistema un intervento ancora più coordinato, sinergico e calibrato, per garantire la massima sicurezza. Nessun aspetto può essere sottovalutato e il nostro obiettivo è quello di restituire serenità ai residenti, garantendo ancora maggiore attenzione all’area di via Roma, affiancando alle iniziative già adottate un ulteriore piano su cui si sta lavorando. Il segnale inviato con questa iniziativa è duplice: da un lato nessuno si deve sentire abbandonato e dall’altro non ci sono zone franche. I livelli su cui agire sono molteplici, ma posso assicurare che l’attenzione è costante e che indirizzeremo ogni sforzo affinché i cittadini percepiscano una vicinanza concreta da parte delle istituzioni”.