Quantcast

Pubblico impiego, la Cgil si conferma primo sindacato

Stravince nel Comune di Reggio, ma resta dietro alla Cisl nella scuola e nella sanità

REGGIO EMILIA – Anche a Reggio Emilia (e non solo) la Fp-Cgil canta vittoria per il voto per le elezioni per le Rappresentanze sindacali unitarie nel pubblico impiego. Anche se scricchiola in sanità. In Provincia di Reggio Emilia il voto ha interessato circa 12.000 lavoratori e oltre a gioire per l’alta affluenza alle urne la Fp-Cgil festeggia il primato nel Comune di Reggio Emilia dove aumenta i consensi rispetto a quattro anni fa di oltre 100 voti attestandosi a 652 voti su mille votanti complessivi; portando così il numero dei seggi da 14 del 2018 a 16 su un totale di 24.

“Un risultato importante che ci rafforza nel nostro ruolo quotidiano di interlocutori negoziali”. Fp-Cgil primo sindacato anche nelle Asp e “forza nettamente più rappresentativa” negli enti locali del resto della provincia. Nel comparto Funzioni centrali porta a casa una tenuta complessiva, è prima all’Inail e aumenta i seggi in Tribunale e Procura.

“A scrutini ancora in corso si conferma la criticità nel comparto Sanità dove la Fp-Cgil è secondo sindacato, pur aumentando i voti di lista rispetto a quattro anni fa. Questo dato deve spingerci a lavorare per interpretare di più e meglio le istanze e le richieste di quei lavoratori. Abbiamo tre anni davanti in cui aprire una stagione nuova imperniata sulla partecipazione, sull’ascolto, e sul protagonismo dei lavoratori della sanità”, dice il sindacato.

A Reggio Emilia nella scuola è la Cisl Scuola il primo sindacato. “È stata una campagna molto difficile, senza la possibilità di avere contatto con le persone a causa della pandemia. Ma questo è il risultato”, dichiara la segretaria generale aggiunta della Cisl Scuola Emilia Centrale Monica Leonardi. Soddisfazione della Cisl Scuola Emilia Centrale a Modena dove ha conquistato 83 delegati. “Poiché nel 2018 avevamo eletto 86 rsu, possiamo affermare di aver tenuto”, dice la segretaria generale della Cisl Scuola Emilia Centrale Antonietta Cozzo.

E’ la sigla della Cgil per il mondo dell’istruzione, la Flc, a cantar vittoria a Modena: “Ci confermiamo saldamente primo sindacato e cresciamo sensibilmente nei consensi” con il 35,5% dei voti, “nonostante la competizione sia stata molto alta per l’elevato numero di sigle sindacali presenti. In alcune scuole concorrevano sino a sette liste contrapposte”. La Flc continua ad esempio ad essere primo sindacato anche fra il personale tecnico-amministrativo all’Università di Modena e Reggio Emilia e torna presente in alcune importanti scuole della città di Modena come l’IC 3 e il liceo scientifico Tassoni.

E sempre a Modena la Fp annuncia: “siamo primo sindacato nel recente rinnovo delle Rsu”, con distacco “di gran lunga” e “in tutti i comparti”. Negli Enti locali ha il 70% di consensi, il 61 al Comune capoluogo e in il 40% dei consensi, crescendo del 4% rispetto al 2018 (Ausl 40% e Policlinico 41%), in Tribunale sale al 57% di consenso (+20%). Afferma Fabio De Santis segretario Fp-Cgil Modena: “Confermiamo il nostro radicamento in tutti i luoghi di lavoro della provincia di Modena”.

Sodddisfazione in casa Flc anche a Ravenna: quasi il 43% dei consensi superando il risultato ottenuto nel 2018, confermandosi il primo sindacato di categoria Scuola, Università, Ricerca e Afam in provincia. La Flc Cgil si conferma primo sindacato della scuola anche a Imola.