Quantcast

Nuovo parcheggio Mediopadana, il taglio del nastro fotogallery video

Il presidente Guido Prati: “Un Hub dove vengono sviluppati nuovi servizi per i viaggiatori"

REGGIO EMILIA – Oggi è stato tagliato il nastro del parcheggio realizzato da Terminal One alla stazione Mediopadana di Reggio Emilia. All’inaugurazione erano presenti il sindaco di Reggio Emilia, l’ex presidente del Consiglio, Romano Prodi e il vescovo Giacomo Morandi. Fra il pubblico anche Antonella Spaggiari, sindaco protagonista della realizzazione della stazione. Il parcheggio sarà operativo da domani.

Ha detto Guido Prati, presidente di Terminal One, nel suo discorso inaugurale: “Quello di Terminal One non vuole essere solo un parcheggio, ma un Hub dove vengono sviluppati nuovi servizi per i viaggiatori. Vogliamo che la stazione mediopadana diventi un centro strategico della mobilità nazionale, polivalente e fulcro della intermodalità ferroviaria ed autostradale”.

L’opera, costata 11 milioni di euro, quasi tutti a carico di Terminal One, è stata realizzata in meno di due anni dato che l’accordo con il Comune e Rfi è stato siglato nel luglio del 2020. Il parcheggio offrirà sin da subito quasi 1.400 stalli e servizi ccome la possibilità di prenotare il proprio stallo tramite una app dedicata, metodologie di pagamento snelle e veloci, dal contante al telepass, diverse modalità – e prezzi – di sosta, sorveglianza armata, wifi gratuito, colonnine per la ricarica di veicoli elettrici, e abbonamenti mensili.

L’area, suddivisa in tre settori, offrirà diverse tipologie di parcheggio. Si può optare per lo Smart, dal costo di 1,50 euro l’ora per un massimo di 7 euro al giorno, oppure per il Business (2 euro l’ora/8,50 euro al giorno) o infine per il Club (2,50 euro l’ora/10 euro al giorno). Le tre tipologie di sosta hanno distanze dalla stazione che vanno dai 10 ai 120 metri e stalli di taglie differenti, ma sempre dalla “vestibilità” molto comoda, dai 2,50 ai 2,70 metri di larghezza. In più, sono previsti abbonamenti mensili da 70 euro, che si riducono a 40 euro per i pendolari in possesso di abbonamento Trenitalia e Italo.

Il parcheggio di Terminal One è stato progettato e realizzato con una grande attenzione all’ambiente e alla sostenibilità. Sono state infatti messe a dimora oltre 500 piante e 1.000 arbusti per contrastare le emissioni di anidride carbonica e per assicurare una adeguata ombreggiatura ai veicoli e tutti gli stalli del parcheggio sono già predisposti per accogliere le colonnine di ricarica delle vetture elettriche ed ibride, in modo da supportare il prevedibile aumento delle vetture elettriche in circolazione.

“Ma quello di Terminal One – prosegue Prati – non vuole essere solo un parcheggio, ma intende diventare un Hub dove vengono sviluppati nuovi servizi per i viaggiatori. Chi arriva alla stazione Mediopadana potrà trovare un’auto a sua disposizione, a noleggio o in car sharing. In tal senso, stiamo negoziando con operatori qualificati del territorio e cercheremo di portare alla Mediopadana tutte le società di noleggio a breve termine, che oggi hanno sedi sparse in vari punti della città, come avviene in tutte le parti del mondo”.

“Terminal One ha recentemente acquistato – annuncia Prati – un ulteriore terreno confinante col nuovo parcheggio della Mediopadana, già dotato di vari edifici, che intendiamo ristrutturare ed adibire a nuovi servizi per i viaggiatori che lasciano la loro auto in sosta per ore. Vorremmo che la sosta dei veicoli diventasse ‘attiva’, consentendo ai proprietari di risparmiare tempo e denaro. Oggi sono particolarmente orgoglioso perché in questa esperienza ho imparato una cosa importantissima: ogni bel viaggio inizia sempre da un buon parcheggio”.

All’inaugurazione era presente anche una rappresentanza di Crédit Agricole Italia, main partner di Terminal One in questa iniziativa. “Crédit Agricole Italia conferma la sua forte attenzione per le operazioni capaci di portare valore ai territori – dichiarano dal Gruppo Bancario –. La realizzazione del nuovo parcheggio della Stazione Mediopadana dell’Alta Velocità di Reggio Emilia, sostenuta attraverso Crédit Agricole Leasing Italia in sinergia con Banca d’Impresa – Mercato Imprese di Reggio Emilia, è importante per la sua valenza strategica e per la sua grande attenzione all’ambiente e alla sostenibilità.”