Quantcast

Imprese, intesa Cna-Unicredit per superare l’ondata rincari

Finanziamenti agevolati ad imprese artigiani rimborsabili in tredici mesi

REGGIO EMILIA – Cna Reggio Emilia e Unicredit uniscono le forze per dare “un supporto concreto” alle aziende che si trovano alle prese con i rincari dell’energia elettrica e delle materie prime. Unicredit mette a disposizione delle imprese di Cna la possibilità di accedere a finanziamenti con tassi agevolati e rimborsabili nell’arco di 13 mesi. “In questo modo, l’azienda potrà distribuire i maggiori costi dovuti ai rincari dell’energia e delle materie prime su un orizzonte temporale più vasto”, spiegano l’istituto di credito e l’associazione artigiana.

Per accedere al finanziamento ciascuna impresa dovrà rivolgersi ai servizi finanziari di Cna Reggio Emilia che effettuerà una valutazione dell’effettivo fabbisogno aziendale basandosi sulle bollette e sulle spese sostenute.

“L’accordo con Unicredit rientra nell’ambito delle azioni concrete che Cna sta realizzando per sostenere artigiani e piccole imprese in questo difficile periodo. Ci muove un impegno dichiarato al fianco dei nostri associati per attutire l’impatto del caro energia e i rincari delle materie e per aumentare la liquidità per chi è in difficoltà a causa dei blocchi e delle restrizioni dovute al conflitto in Ucraina. Un sostegno significativo che darà respiro ad artigiani e piccole imprese permettendo loro di superare questo periodo pesante e, ci auguriamo, di tornare a lavorare a pieno ritmo”, afferma il direttore generale di Cna, Azio Sezzi.

“Con questo accordo confermiamo il nostro concreto impegno nel soddisfare con soluzioni specifiche le reali esigenze degli imprenditori” anche “per supportare le aziende più esposte alle criticità emerse sul fronte degli scambi commerciali internazionali”, aggiunge Andrea Burchi, regional manager Centro Nord UniCredit.