A2A cede ad Ascopiave-Acea-Iren concessioni distribuzione gas

Intesa su 2.400 chilometri di rete che raggiungono 157mila utenti

REGGIO EMILIA – Accordo fatto tra il Consorzio formato da Ascopiave, Acea e Iren per l’acquisizione alcune concessioni di A2a nell’ambito della distribuzione di gas. Il perimetro di attività oggetto dell’operazione comprende circa 157.000 utenti, distribuiti in otto regioni, facenti parte di 24 Atem, per circa 2.800 chilometri di rete.

A2a e Acsm Agam, insieme ad altre società controllate, segnalano che la vendita riguarda alcuni asset ritenuti non strategici per i venditori e il valore economico della cessione in termini di enterprise value è di 125,4 milioni di euro (di cui Gruppo Acsm Agam per 40,6 milioni di euro) a fronte di una Rab totale di 102 milioni (di cui Gruppo Acsm Agam 25,5 milioni di euro).

Il perimetro di interesse di Ascopiave è costituito da concessioni in 15 Atem del Veneto, Friuli Venezia Giulia e Lombardia, per un totale di circa 114.300 Pdr. La valutazione degli assets acquisiti in termini di enterprise value è pari a 73,2 milioni di ruro, inclusa la partecipazione del 79,37% nella società Serenissima Gas, titolare di una parte delle concessioni del perimetro (circa 41.700 Pdr). Il perimetro di interesse di Acea è costituito da concessioni in cinque Atem, di cui due in Abruzzo, due in Molise e uno in Campania, per un totale di circa 30.700 Pdr.

L’enterprise value è pari a 35,8 milioni. Il perimetro di interesse di Iren è costituito da concessioni in quattro Atem, di cui uno in Lombardia e tre in Emilia-Romagna, per un totale di circa 12.000 Pdr. L’enterprise value è pari a 16,4 milioni di euro; la condizione sospensiva per la cessione del ramo d’azienda di proprietà di Retragas non si è avverata, pertanto il ramo è al momento escluso dal perimetro.