Smart working e ferie solidali alla Kerakoll

Rinnovo del contratto aziendale: sicurezza del sito e più ore per le assemblee

REGGIO EMILIA – Il premio di risultato viene rinnovato e incrementato fino a 2.400 euro all’anno, in base ai risultati raggiunti. Si accorciano i tempi di stabilizzazione dei lavoratori somministrati. Viene ampliata la casistica per il riconoscimento dell’integrazione al 100% della malattia. E poi arrivano le ferie solidali, favorendo i lavoratori che donano ad altri lavoratori in difficoltà giorni che l’azienda si impegna a raddoppiare.

Sono alcuni dei tratti del contratto integrativo aziendale rinnovato alla Kerakoll, azienda del settore chimico che produce malte e collanti per l’edilizia green e occupa 600 dipendenti negli stabilimenti di Sassuolo e Rubiera. Tra gli altri aspetti del contratto, approvato in assemblea dai lavoratori con la soddisfazione dei sindacati Filctem-Cgil di Modena e Reggio Emilia, aumentano le ore di assemblea sindacale e di formazione così come viene ampliata la tutela alla salute e sicurezza anche ai lavoratori delle imprese in appalto, attraverso la creazione della figura del Rappresentante per la sicurezza (Rls) di sito.

Assume rilievo anche il tema della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, attraverso il riconoscimento di margini di flessibilità dell’orario di lavoro in entrata e in uscita, e il nuovo contratto Kerakoll affronta anche lo smart working, con l’individuazione di diritti, regole e linee guida per portarlo avanti.