Siccità, erano 30 anni che il Po non era così in secca

I valori registrati nella giornata di oggi sono i più bassi dal 1991: Boretto con indice di deficit a -1,5

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Mai così poca acqua nel fiume Po negli ultimi 30 anni. Lo conferma l’Autorità distrettuale di bacino di Parma, che da tempo lancia l’allarme sullo stato di siccità del “grande fiume”. I valori registrati nella giornata di oggi sono i più bassi dal 1991. In dettaglio la situazione idrologica peggiore- di “siccità estrema”- si segnala a Piacenza dove l’indice del deficit di portata è pari a -2,3. Male anche Cremona Pontelagoscuro (Ferrara) con deficit a -1,8.

Lo stato di “severa siccità” caratterizza infine anche Boretto (Reggio Emilia) con indice di deficit a -1,5. A ciò si aggiunge che i grandi laghi, riserve naturali idriche per il Po, sono quasi tutti sotto quota tranne il Garda e non ci sono precipitazioni abbastanza intense da colmare il gap all’orizzonte. “Sarà quindi importante vedere se, anche in concomitanza della prossima riunione dell’osservatorio istituzionale che si terrà giovedì 17 si manterranno questi indicatori negativi, per comprendere quale tipo di soluzione concertata tra territori si potrà individuare per affrontare in modo resiliente la stagione”, commenta il segretario generale dell’Autorità di bacino Meuccio Berselli.

Più informazioni su