Sanità, on line l’app per aiutare i malati di sclerosi multipla

Si può già scaricare direttamente da Google Play (dispositivi Android) e sarà potenziata a più riprese già quest'anno

REGGIO EMILIA – È on line a Reggio Emilia AISminRete, l’app gratuita rivolta alle persone colpite da sclerosi multipla (Sm), alle loro famiglie, ai sanitari e a tutti coloro che sono coinvolti nell’assistenza quotidiana dei pazienti interessati. Si può già scaricare direttamente da Google Play (dispositivi Android) e sarà potenziata a più riprese già quest’anno (grazie al sostegno della Fondazione Boni Cuvier).

L’app, che ha l’obiettivo di raccogliere in un unico luogo tutte le informazioni cliniche e quelle relative ai bisogni e ai diritti correlati alla patologia, è stata ideata dalla sezione Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) di Reggio Emilia, in accordo con Aism nazionale e con il patrocinio del Comune, in collaborazione con il Progetto Reggio Emilia Città Senza Barriere, l’Ausl reggiana e il suo centro Sclerosi Multipla, insieme all’Ordine provinciale dei Medici e con il sostegno finanziario di Fondazione Pietro Manodori, Fondazione Boni Cuvier e Associazione Stampa Reggiana Gino Bedeschi.

Illustrata questa mattina in conferenza stampa in Comune con tutti gli addetti ai lavori interessati, secondo l’assessora alle Pari Opportunità Annalisa Rabitti l’app “rappresenta uno strumento molto utile sia per le persone con sclerosi multipla, sia per le famiglie e i caregiver, con l’obiettivo di render loro la vita più semplice e quindi migliore. Non è un caso che sia stato sviluppato in una città come Reggio Emilia che ha nel suo dna la collaborazione tra pubblico e privato, e che ha fatto della ricchezza di progetti sviluppati dalle associazioni del territorio una sua cifra distintiva”.