Le cooperative di Legacoop si mobilitano per la pace e per il popolo ucraino

REGGIO EMILIA – La cooperazione di Legacoop Emilia Ovest si attiva a sostegno del popolo ucraino colpito. Sono già molte le iniziative che le cooperative di Legacoop stanno intraprendendo sia direttamente, che in collaborazione con istituzioni e organizzazioni internazionali. Ipercoop Baragalla e Ariosto, e Transcoop, si sono attivate in poche ore per supportare l’iniziativa del Comune di Reggio Emilia che mette a disposizione i magazzini di via Mazzacurati 11 per la raccolta di prodotti alimentari a lunga scadenza e per l’igiene personale.

Legacoop ha aderito  nazionalmente alla campagna di WeWorld onlus che con ChildFund Germania, presente nel paese dal 2004, fornisce aiuti di emergenza ai bambini  e alle loro famiglie, dando accesso a riparo, cibo e primo soccorso. È possibile sostenere il progetto via SMS solidale al 45597 (fino al 13 marzo) oppure tramite bonifico bancario a WeWorld Onlus – IBAN IT92 F 02008 01600 000005181125 – Causale: Legacoop per l’Ucraina.

Sempre a favore dell’operato di WeWorld, Boorea destinerà, oltre ad altri progetti di cooperazione e solidarietà internazionali, importante parte del ricavato della tradizionale Grande Cena. Coop Alleanza 3.0 ha lanciato in questi giorni la campagna di raccolta fondi per le famiglie in fuga, finanziando Unhcr, Comunità di Sant‘Egidio e Medici Senza Frontiere. Si parte da uno stanziamento di 500.000 euro che Coop Alleanza 3.0 ha già messo a disposizione, al quale si sommeranno le donazioni dei soci e consumatori, con l’obiettivo di superare 1 milione di euro di donazioni.

“La cooperazione si è attivata in tutti i livelli, dal locale al nazionale”, dichiara Edwin Ferrari, presidente di Legacoop Emilia Ovest “per rispondere all’emergenza  dei civili coinvolti. Siamo, purtroppo, solo all’inizio di un impegno che deve percorrere due binari: la solidarietà verso le popolazioni colpite e la costruzione della pace sul piano politico, etico e valoriale”.