Incendio alla pietra di Bismantova, 34enne denunciato

I carabinieri forestali hanno trovato un telefonino bruciato sul punto dell'innesco e sono risaliti al suo proprietario: un 34enne reggiano

CASTELNOVO MONTI (Reggio Emilia) – I carabinieri forestali hanno denunciato un 34enne per l’incendio, sviluppatosi la sera del 2 febbraio scorso alla pietra di Bismantova, che ha bruciato una superficie di circa 8mila metri quadri costituita da vegetazione, erbacea, rovi, arbusti e alberi di cerro.

I militari dopo un sopralluogo, eseguito dopo lo spegnimento delle fiamme e grazie all’ausilio delle telecamere di Reggio Emilia meteo/Parco Appennino, sono riusciti a individuare il presunto punto di innesco del rogo rinvenendo, poco lontano, un cellulare parzialmente bruciato ma acceso e funzionante.

Sono risaliti al proprietario del telefono e, al termine delle indagini, presumono che l’incendio sia dovuto a una condotta colposa conseguente a una negligenza quale l’abbandono di sigarette o altri oggetti che hanno innescato le fiamme. L’uomo, un 34enne residente nel reggiano, è stato quindi denunciato per l’ipotesi di reato di incendio boschivo colposo.