Ucraina, il Pd in piazza per dire “no” alla guerra

Sabato il partito aderisce alla manifestazione promossa da Comune di Reggio e Provincia

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Sabato prossimo il Partito democratico di Reggio Emilia sarà in piazza Prampolini per la manifestazione “contro i venti di guerra che dalla Russia spirano verso l’Ucraina” e “perché si scelga la via del dialogo e della pace”. L’iniziativa è stata promossa da Provincia e Comune capoluogo registrando l’adesione di gran parte degli altri Comuni del territorio.

“Il Pd aderisce alla manifestazione per dare voce alle ansie e al desiderio di pace di milioni di italiani ed europei, per sostenere e accompagnare la diplomazia con una mobilitazione di popolo e di giovani”, spiegano la presidente dell’Assemblea provinciale Roberta Mori e il segretario reggiano Massimo Gazza.

“Chiediamo che l’Italia e l’Europa si impegnino a scongiurare il conflitto attraverso un negoziato e non si ricorra alle armi, vera follia al solo parlarne, avventura senza ritorno”, aggiungono. Per tutto questo “ritroviamoci in piazza per dire no alla guerra e per esprimere solidarietà anche alle tante cittadine e cittadini ucraini e russi che vivono nei nostri territori e che negli anni hanno apportato un prezioso contributo al benessere reggiano”, concludono Mori e Gazza.

Più informazioni su