Rogo su Pietra di Bismantova, brucia bosco di pregio

Cancellati 7mila metri quadrati di verde: indagini sulla natura dell'innesco

CASTELNOVO MONTI (Reggio Emilia) – Temperatura mite, vento e assenza di precipitazioni da giorni. Sarebbe stato questo mix, tipico degli incendi boschivi anche a metà inverno, a provocare il rogo scoppiato ieri dopo le 21 sulla strada che porta all’eremo della pietra di Bismantova, nell’area del Parco dell’Appennino tosco emiliano in provincia di Reggio Emilia. Un incendio che ha cancellato 7.000 metri quadrati di bosco in una zona di pregio, sito di interesse comunitario.

Se l’innesco delle fiamme “sia doloso o di natura accidentale lo stabiliranno le indagini in corso”, spiega Giuseppe Piacentini, comandate dei Carabinieri forestali del Parco. L’incendio è stato domato poco dopo l’una e mezza di notte, grazie anche all’aiuto di alcuni agricoltori volontari che hanno trasportato acqua con trattori e autobotti spandiconcime. “La Pietra è sempre più frequentata e perciò molto delicata”, commentano i vertici del Parco. Pertanto “continueremo il nostro impegno sugli incendi che si teme saranno più incombenti che nel passato e a monitorare il luogo per evitare il riaccendersi di roghi”.