Il Comune riallaccia i rapporti con Lesotho e Bulgaria foto

Due delegazioni internazionali sono stati ricevute nei giorni scorsi in città

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Il Comune di Reggio Emilia riprende le relazioni internazionali. Nei giorni scorsi il sindaco Luca Vecchi ha infatti incontrato l’ambasciatore del Lesotho in Italia Thesele John Maseribane, mentre l’assessore al Welfare Daniele Marchi ha ricevuto una delegazione del Consolato della Bulgaria, guidata dal Console Generale Tanya Dimitrova.

Entrambi i programmi di visita hanno visto il contributo della Fondazione E35 per la progettazione internazionale. Il Lesotho è un partner di vecchia data per la comunità reggiana e, tra la fine degli anni 70 e l’inizio degli anni 80, ha contribuito alle attività di solidarietà internazionale promosse dall’amministrazione reggiana per aiutare i popoli del Mozambico e del Sudafrica a liberarsi dal colonialismo e dall’apartheid.

Dopo diversi anni è stato l’ambasciatore Thesele John Maseribane a voler riallacciare questi rapporti. “In questi anni stiamo interpretando e mettendo in pratica importanti progetti di rilancio con i nostri due storici partner africani: il Sudafrica e il Mozambico”, evidenzia il sindaco Luca Vecchi. “Questo impegno sta rafforzando il dialogo che già oggi ci vede protagonisti in progetti di cooperazione territoriale in altri Paesi, come il Senegal e la Tunisia”.

La visita dell’ambasciatore del Lesotho “rappresenta l’occasione non soltanto per abbracciare vecchi amici ma anche offrire nuove opportunità di collaborazione in ambito economico, ricerca e educazione”, conclude il sindaco. “Vogliamo rilanciare la cooperazione tra il Lesotho e Reggio Emilia- spiega l’ambasciatore Maseribane- che fu creata durante il periodo di solidarietà dei Paesi africani contro l’apartheid. Oggi stiamo affrontando i problemi della disoccupazione, la sicurezza alimentare e lo sviluppo tecnologico”.

La “priorità del Lesotho nel rapporto con la vostra città è quello di rafforzare la creazione di lavoro tramite le opportunità offerte dal dialogo economico e cooperativo, partendo dai diversi ambiti connessi al settore agricolo fino allo sviluppo umano”, aggiunge l’ambasciatore. Il Console Generale di Bulgaria Tanya Dimitrova in visita alla città del Tricolore nelle stesse ore, ha espresso l’interesse ad approfondire le possibili collaborazioni in ambito economico, educativo, culturale e di progettazione in ambito europeo.

Più informazioni su