Clandestino albanese finisce in carcere per amore

Il 38enne, che si era regolarizzato, ha violato 14 espulsioni dall’Italia, facendovi sempre rientro per andare dalla sua amata

S. ILARIO (Reggio Emilia) – Espulso per 14 volte dall’Italia, ha sempre rientro illegalmente per andare a trovare la sua amata che abitava a S. Ilario. E’ la storia di Emiliano Fejzo, 38enne albanese che ora deve scontare cinque anni di carcere. Non certo uno stinco di santo, ma follemente innamorato della sua donna.

L’uomo aveva raccontato la sua storia durante l’ultima udienza in tribunale dell’agosto 2019 e aveva spiegato che, nonostante le espulsioni, lui tornava sempre a S. Ilario per stare con la sua compagna che, peraltro, aveva bisogno di assistenza. Si era impegnato a regolarizzare la sua posizione in Italia e, in effetti, era riuscito ad avere il permesso di soggiorno e a stabilirsi a S. Ilario nell’appartamento della compagna.

Peccato che Emiliano avesse diverse pendenze con la giustizia italiana che non erano solo relative ad essere rientrato illegalmente in Italia. Ora dovrà scontare cinque anni e 11 mesi di reclusione in relazione a una decine di condanne comminategli dai tribunali di varie parti d’Italia. Sono soprattutto relative al suo rientro illegale nel nostro paese, ma qualcuna è anche per tentato furto.

Ieri è stato arrestato e portato in carcere per espiare la pena. Chissà se la sua compagna, da cui era sempre fedelmente tornato, saprà aspettarlo fino alla fine della pena?