Canalina, baby gang ancora in azione: due tentate rapine

Fermati quattro ragazzini fra i 13 e i 14 anni che hanno cercato di sottrarre il portafoglio a due coetanei minacciandoli con un coltello

REGGIO EMILIA – Quattro ragazzini, fra i 13 e i 14 anni, sono accusati di concorso in tentata rapina aggravata ai danni di due coetanei a cui hanno cercato di rubare il portafoglio. E’ successo ieri, verso le 17,30, in via Bismantova nella zona della Canalina. Una pattuglia della squadra volante è arrivata sul posto e il ragazzino aggredito ha detto agli agenti che, poco prima del loro arrivo, quattro coetanei, di cui uno con passamontagna, erano fuggiti dopo aver tentato di rubagli il portafoglio circondandolo e minacciandolo.

Mentre gli agenti ascoltavano il ragazzino, i poliziotti a bordo di un’altra pattuglia della Squadra Volanti si sono messi a cercare i rapinatori nella zona. Proprio in quel momento, l’attenzione degli agenti è stata attirata da un gruppo di ragazzi in fuga e da un giovane che, quando ha visto i poliziotti, si è avvicinato in cerca di aiuto. Il ragazzino, anche lui minorenne, ha detto di aver subito, pochi istanti prima, un tentativo di rapina da parte di un gruppo di ragazzi che, minacciandolo con un coltello, gli avevano intimato di consegnargli il portafoglio.

A quel punto gli agenti a bordo di un’altra pattuglia della squadra volanti si sono lanciati alla ricerca dei quattro giovani e, transitando in via Walpot, hanno trovato quattro ragazzini corrispondenti alle descrizioni fornite sia dalla vittima del primo intervento che del secondo. I giovani sono stati portati negli uffici della questura dove sono stati identificati: due 14enni ed un 13enne sono stati denunciati per le tentate rapine aggravate in concorso, mentre un quarto minore avente, anch’egli 14enne e con numerosi precedenti, è stato arrestato ed accompagnato presso in una comunità per minori di Bologna. I poliziotti hanno sequestrato il coltello a serramanico, due passamontagna ed i quattro telefoni cellulari.

Si pensa che i quattro facciano parte di una banda composta da giovanissimi che, da oltre un anno, sta creando problemi nella zona tra via Bismantova, via Compagnoni e la scuola media “Dalla Chiesa” in via Rivoluzione d’Ottobre. Sono adolescenti che frequentano questa scuola e che si sono resi protagonisti di minacce e aggressioni nei confronti di coetanei, ma anche di adulti. Sarebbero probabilmente anche gli stessi che hanno diffuso un video su Tik Tok, di cui sono protagonisti, in seguito al quale sono stati denunciati 10 giovanissimi per violenza privata nei confronti di un esercente di un supermercato cittadino e per interruzione di pubblico servizio quando i giovani hanno costretto un autobus di Seta ad interrompere la propria corsa per alcuni minuti.