Brucia resti di potatura e provoca incendio: 80enne denunciato

Le indagini dei carabinieri forestali di Scandiano, a seguito di un incendio propagatosi in una vasta area semi- boschiva, consentono di risalire alla condotta colposa di un pensionato

SCANDIANO (Reggio Emilia) – Brucia resti di potatura, perde il controllo delle fiamme e provoca un incendio: 80enne reggiano denunciato per incendio boschivo colposo. L’uomo aveva solo l’intenzione di produrre dell’ammendante per le piante in produzione e per questo, dopo i lavori di potatura eseguito nel suo fondo, aveva accumulato il materiale vegetale di risulta dandogli fuoco. Purtroppo il pensionato 80enne, proprietario del fondo, ha perso il controllo delle fiamme che si sono propagate attraverso la vegetazione secca presente al suolo sino a raggiungere una zona boschiva a monte del terreno che è stata percorsa dal fuoco in modalità radente.

L’incendio ha interessato complessivamente un’area di circa 8000 metri quadrati in parte occupata da bosco ceduo e roverella. Con i mezzi di soccorso, inviati dal 115 per lo spegnimento delle fiamme, è arrivata anche una pattuglia della stazione carabinieri forestali di Scandiano, allertata dal sistema di soccorso attivatosi subito dopo l’allarme, che svolgeva i primi accertamenti. Nel corso delle investigazioni, e dopo opportune verifiche, è stato identificato l’80enne reggiano come presunto responsabile che peraltro ha ammesso la sua condotta imprudente.