Quantcast

Violenze nel parcheggio del Rockville: denunciati 13 giovanissimi

Sono accusati di tentate estorsioni, rapine, furti e lesioni personali: tre di loro sono minorenni. Per 9 avviato l'iter di interdizione da altri locali

CASTELLARANO (Reggio Emilia) – Tentate estorsioni, rapine, furti e lesioni personali. Sono alcuni dei reati contestati ai membri di una gang di giovanissimi, di cui alcuni minorenni, commessi nella notte del 17 ottobre dello scorso anno, nel parcheggio della discoteca “Rockville” di Castellarano in provincia di Reggio Emilia. Pestaggi e violenze commesse ai danni di due gruppi di ragazzi, per lo più residenti nel distretto ceramico.

Su quei fatti i Carabinieri reggiani hanno oggi fatto luce, individuando e denunciando 13 dei presunti responsabili – 10 maggiorenni e 3 minori – tutti residenti nella provincia reggiana. Inoltre sono stati avviati 9 provvedimenti di divieto di accesso alle aree urbane, inibendo in particolare ai destinatari l’accesso ai locali di pubblico intrattenimento.

Tra le vittime dei pestaggi e delle rapine (estorti denaro contante, una collana d’oro e due telefoni cellulari, di cui uno recuperato e restituito al legittimo proprietario) in quattro erano ricorsi alle cure in ospedale, con ferite refertate in 75 giorni di prognosi. Era stato esploso anche un colpo di pistola in aria, con quella che si è poi rivelata una scacciacani. Le indagini ora proseguono per accertare che la banda non sia al centro di altri episodi, non denunciati o commessi in altre discoteche del nord Italia.