Quantcast

Tubo gas Iren perforato per sbaglio: 200 persone evacuate a Scandiano

E' successo in via Palazzina: le operazione di ripristino si annunciano piuttosto complesse. Attivato il centro operativo comunale: le famiglie dovranno passare la notte fuori

SCANDIANO (Reggio Emilia) – Nel primo pomeriggio di oggi, verso le 14.30, una macchina perforatrice di una ditta, che stava effettuando dei lavori per il cablaggio della rete fibra nella zona di via Palazzina a Scandiano, ha danneggiato una condotta del metano che serve una parte del paese. Sul posto, oltre alle forze dell’ordine e ai vigili del fuoco che hanno fatto evacuare 14 abitazioni (in tutto 80 famiglie per un numero complessivo di circa 200 persone), sono intervenute le squadre Iren che hanno isolato il tratto di condotta danneggiata e iniziato le attività per le riparazioni della linea.

Le operazioni si preannunciano piuttosto complesse perché, secondo quanto riferiscono i vigili del fuoco, si tratta di una rete ad anello a bassa pressione alimentata da più cabine. E’ stato attivato il centro operativo comunale per l’assistenza alla popolazione perché si prevede che dovranno passare la notte fuori. E’ stato chiuso anche il ristorante “Osteria in Scandiano”, un locale piuttosto noto che aveva partecipato, qualche anno fa, alla puntata di “4 Ristoranti” di Borghese vincendo.

Sul posto ci sono tre squadre dei vigili del fuoco, i tecnici di Iren, il sindaco, la protezione civile e i tecnici comunali.

L’area interessata è stata cinturata da parte dei carabinieri di Scandiano e della Polizia Municipale dell’Unione Tresinaro Secchia che dal momento dell’evacuazione hanno attuato uno specifico servizio di prevenzione e vigilanza antisciacallaggio al fine di evitare furti nelle case lasciate incustodite. Servizio che proseguirà per tutta la notte da parte dei carabinieri e della Polizia Municipale e che da domattina vedrà anche l’ausilio della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza di Reggio Emilia.