Quantcast

Scuola, i sindaci alle famiglie: “Vaccinate i vostri figli”

Appello dalla Provincia: "Classi aperte? Dipende da tutti noi"

REGGIO EMILIA – Le scuole riaprono e continueranno a rimanere aperte? “Dipenderà dall’impegno di quanti permettono al complesso mondo della scuola di funzionare, dagli insegnanti agli operatori sanitari, ma anche dai bambini e dai ragazzi che frequentano le nostre scuole. E dalle loro famiglie”. Lo segnalano in una nota a Reggio Emilia Giorgio Zanni e Ilenia Malavasi, presidente e vicepresidente della Provincia, anche a nome del Coordinamento dei sindaci locali.

Ad alunni e studenti, dunque, “rivolgiamo un appello – continuano Zanni e Malavasi – perché dentro e fuori la scuola, in classe, nel tragitto casa-scuola e nelle attività extra-scolastiche pomeridiane, vengano sempre e scrupolosamente rispettate le buone norme relative all’utilizzo della mascherina, del distanziamento e dell’igiene delle mani”.

Ma soprattutto, aggiungono presidente e vicepresidente sul tema vaccinazione, “invitiamo le famiglie reggiane, che con grande responsabilità hanno già aderito in maniera importante alla campagna vaccinale degli adulti, ad utilizzare questa formidabile arma che ci è stata messa a disposizione per provare a sconfiggere la pandemia anche tra i loro figli. Se nella fascia 12-17 anni la percentuale di ragazzi vaccinati con prima dose ha già superato l’84%, dei 33.615 bambini tra i 5 e gli 11 anni al momento solo poco più di 7.000 hanno già fatto o prenotato la prima dose.

“Una percentuale di poco superiore al 20%, dovuta certamente all’imminente inizio di questa specifica campagna vaccinale, e che ci auguriamo- concludono Zanni e Malavasi- possa al più presto raggiungere le percentuali che, in tutte le altre fasce della popolazione, fanno della nostra provincia una di quelle con il maggior tasso di vaccinazione in tutta Italia”.