Quantcast

San Pellegrino, svastica su baracchina del partigiano

Anche la scorsa estate la struttura era stata imbrattata con simboli nazisti

REGGIO EMILIA – La “baracchina partigiana” di Reggio Emilia è stata nuovamente oltraggiata nel Giorno della memoria e del ricordo delle vittime della Shoah. Si tratta della casetta in legno intitolata alla memoria del combattente partigiano Piero Canovi (conosciuto col nome di battaglia di “Peter”), sulla cui porta è comparsa una svastica. Nella struttura in legno l’ex combattente – morto nel 2009 – gestì per anni un’offcina per la riparazione di biciclette. La baracchina era già stata deturpata con simboli nazisti lo scorso giugno e ripulita allora su iniziativa di Anpi e di altre associazioni.