Quantcast

Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Quirinale, seconda giornata di votazioni: il centrodestra propone Moratti, Nordio e Pera

I grandi elettori si ritrovano alla Camera per la seconda giornata di votazioni per eleggere il presidente della Repubblica

Più informazioni su

ROMA – Dopo il primo giorno di votazioni in cui ha trionfato la scheda bianca, oggi a Montecitorio si riparte con il secondo tentativo di elezione del nuovo presidente della Repubblica. La ‘chiama’ per i 1.009 grandi elettori è alle ore 15. Il quorum è di 673 voti, e lo sarà ancora fino a domani. Da giovedì, invece, basteranno 505 voti per eleggere il nuovo Capo dello Stato. Il centrodestra ha presentato una rosa di tre nomi: Letizia Moratti, Carlo Nordio e Marcello Pera. L’annuncio è arrivato nel corso di una conferenza stampa congiunta dei leader di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia. E dal centrosinistra arriva una apertura: “Sono nomi di qualità, li valuteremo senza pregiudiziali”, assicura il segretario del Pd Enrico Letta.

ANCHE IL PD PREPARA UNA ROSA DI NOMI PER IL COLLE
Dovrebbe arrivare in serata la risposta del centrosinistra ai tre nomi proposti dalla coalizione guidata dal trio Salvini-Meloni-Tajani. Tre nomi, questi ultimi, che il segretario dem, Enrico Letta si riserva di “valutare senza pregiudizi” ma a cui probabilmente contrapporrà altrettante figure, magari ‘benedette’ dallo stesso premier e candidato al Colle Mario Draghi. La nuova rosa di nomi – tra cui spicca un profilo “dalla spiccata vocazione europeista” – potrebbe uscire già dopo il vertice con Conte e Speranza previsto in questi minuti e contribuirà a mischiare ulteriormente le carte. È infatti altamente improbabile che le figure proposte in queste ore possano avere alcuna possibilità di raggiungere il quorum necessario per essere elette, serviranno piuttosto, per dirla con un esponente dem a “prendere ulteriore tempo”, in vista delle tornate decisive di giovedì e venerdì (Fonte Dire).

Più informazioni su