Quantcast

La Reggiana è più forte del Covid: 3-1 alla Pistoiese fotogallery

I granata inaugurano l'anno con un succcesso grazie a Lanini e al doppio sigillo di Cauz

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – La sosta prolungata, dettata da causa di forza maggiore (variante Omicron), non infierisce sulla Reggiana che agguanta il successo grazie a Lanini e al doppio sigillo di Cauz. La Pistoiese, nonostante la rete di Sottini in chiusura di sipario sul primo atto, tramonta dinanzi alla luce emanata dalla furia granata. Scrutando la parte alta della classifica: Reggiana e Modena proseguono a braccetto la via maestra, rincorrono Cesena 40, Entella 36 (Foto Bucaria).

Primo tempo
Ancor prima di addentrarci nel calcio giocato, l’occhio cade sul vestiario indossato dai gladiatori. La compagine di casa, more solito, opta per la casacca granata; dal canto suo la Pistoiese si colora di bianco. Allo scoccare del decimo minuto di gioco Radrezza calibra il traversone perfetto per la testa di Zamparo, ma a negare la gioia del goal all’arciere è la mano dell’estremo difensore toscano. Pochi attimi dopo a esplodere è l’esultanza dei tifosi reggiani nell’osservare la sfera depositarsi in rete grazie alla capocciata di Cauz.

A onor di cronaca, a finire per primo sul libro dei cattivi è Vano reo di intervento irregolare ai danni di Camigliano. La veemenza dell’impatto è tale da costringere il centrale difensivo autoctono ad abbandonare il rettangolo di gioco, al suo posto subentra Luciani. A provocare un vero e proprio terremoto sugli spalti è il raddoppio firmato, con un colpo chirurgico, da Lanini. Gli uomini di mister Diana mettono in mostra la propria superiorità tecnico/tattica, ma in pieno recupero è Sottini a riportare in vita la città di Pistoia.

Secondo tempo
La Reggiana si diletta nello scolpire il match nonostante il diretto rivale provi a danneggiarle l’opera. Mister Diana, rilevando un rallentamento dei giri del motore della propria squadra, opta per qualche modifica organizzativa all’interno della stessa. La compagine di casa, ora, è a piena trazione anteriore. La mossa strategica risulta efficace tant’è vero che, sullo scorrere dei titoli di coda, Cauz non solo firma la doppietta personale ma anche mette la parola fine all’incontro. L’anno 2022 è iniziato nel segno del successo e, come si suole dire: chi ben comincia è a metà dell’opera. Il tabellino

A.C. REGGIANA – U.S. PISTOIESE: 3 – 1

Marcatori: 11’ – 89’ Cauz (R), 25’ Lanini (R), 45’ Sottini (P).

A.C. REGGIANA (3-5-2): Voltolini; Cremonesi, Camigliano (dal 21’ Luciani), Cauz; Contessa, Sciaudone, Rossi (dal 77’ Muroni), Radrezza, Guglielmotti (dal 66’ Rosafio); Zamparo (dal 77’ Scappini), Lanini (dal 76’ Neglia). A disposizione: Anastasio, Chiesa, Libutti, Marconi, Rozzio, Russo, Sorrentino. Allenatore: Aimo Diana.

U.S. PISTOIESE (3-5-2): Pozzi; Sottini, Gennari (dal 29’ Basani), Moretti; Mezzoni, Pertica (dal 77’ Valiani), Santoro, Romano, Martina; Vano (dal 76’ Stijepovic), Pinzauti. A disposizione: Castellano, D’Antoni, Donini, Mal, Martini, Tempesti.

Allenatore: Giovanni Lopez.

Arbitro: Mario Saia sez. di Palermo. (Assistenti: Antonio Lalomia sez. di Agrigento, Rosario Antonio Grasso sez. di Acireale. IV ufficiale: Luca De Angeli sez. di Milano).

Note – Ammoniti: Vano, Rossi, Pinzauti. Angoli: 6 – 4. Recupero: 4’ pt. – 3’ st.

Più informazioni su