Quantcast

Iren, arriva ammissione a “regime collaborativo” agenzia entrate

L'ad Armani: "Riconoscimento grazie ad esame preventivo rischi"

REGGIO EMILIA – Iren spa e la sua controllata Iren Energia sono state ammesse dall’Agenzia delle Entrate al regime di adempimento collaborativo (cooperative compliance), istituito al fine di promuovere il dialogo e la collaborazione con l’amministrazione finanziaria “nella piena applicazione delle politiche di trasparenza in materia fiscale”. Il regime in questione prevede “una modalità di interlocuzione costante con l’Agenzia delle Entrate, così da gestire le eventuali situazioni di incertezza attraverso un confronto preventivo che possa agevolare l’individuazione e risoluzione anticipata delle potenziali controversie fiscali”.

Con i provvedimenti di ammissione, in particolare, è stata dunque disposta dall’Agenzia la pubblicazione dell’iscrizione delle due società nell’elenco di quelle che ‘collaborano’. L’ammissione, scrive la multiutility in una nota, “premia il buon funzionamento e l’adeguatezza del Sistema di rilevazione, misurazione, gestione e controllo dei rischi fiscali di Iren e di Iren Energia e consentirà alla multiutility e alla sua controllata di prevenire ed eventualmente risolvere anticipatamente potenziali controversie, garantendo cosi` ad azionisti e investitori un livello di certezza sempre più alto relativamente agli aspetti finanziari e fiscali”.

Commenta l’amministratore delegato e direttore generale Iren, Gianni Vittorio Armani: “L’ammissione al regime di adempimento collaborativo costituisce un valore aggiunto per la società e comporta contatti costanti e piena collaborazione tra Iren e l’Agenzia delle Entrate. Questo provvedimento è frutto della forte attenzione prestata dal Gruppo verso l’esame preventivo dei rischi, a testimonianza della massima trasparenza, efficienza e sostenibilità dei nostri processi aziendali”.