Quantcast

E’ morto Luciano Fantuzzi, ex patron delle Reggiane

L'imprenditore è spirato nella notte fra giovedì e venerdì, a 86 anni, nella sua casa di via San Carlo

REGGIO EMILIA – E’ morto a 86 anni Luciano Fantuzzi, ex patron delle Officine Reggiane. L’imprenditore è spirato nella sua casa di via San Carlo a causa di una malattia che gli era stata diagnosticata nei mesi scorsi. La sua carriera imprenditoriale era partita da Lentigione di Brescello dove era nato. Da quella piccola officina meccanica Fantuzzi era partito per poi costruire un impero che andava da Genova a Monfalcone, fino alla Cina, con migliaia di dipendenti.

Il grande passo fu nel 1994 quando comprò dall’Efim i 264mila metri quadrati delle Reggiane salvandole dalla chiusura. Nel giro di breve tempo, grazie al lancio delle nuove gru da banchina o per navi, le portò ad avere 600 milioni di fatturato. Poi la storia del bond da 125 milioni per realizzare nuovi investimenti che, alla scadenza, non riuscì a rimborsare, le trattative estenuanti con le banche e infine, nel 2009, la resa.

Le Reggiane passarono agli americani della Terex. Dopo Terex arrivò la finlandese Konecranes. E poi la fine della storia. Fino a un certo punto, però. Perché in quell’area, in parte in mano alle banche e in parte al Comune, è attualmente in atto uno dei progetti di rigenerazione industriale più importanti d’Italia: quella del Parco Innovazione. Una storia a cui Fantuzzi ha contribuito in parte regalando al Comune i primi capannoni.