Quantcast

Silk Faw, un finanziamento di 4,5 milioni dalla Regione per mister Krane

Grazie a un bando. E' l'azienda che ha avuto più soldi in Emilia-Romagna, ma è l'unica che non ha ancora una fabbrica

REGGIO EMILIA – Silk Faw automotive group Italy ha ricevuto un finanziamento di 4,5 milioni di euro dalla Regione. L’azienda che dovrebbe realizzare un mega stabilimento a Gavassa, in cui ha annunciato che investirà oltre un miliardo di euro per dare a lavoro a mille persone, li ha ottenuti grazie al bando 2021 della legge regionale per l’attrattività. Ai 25 progetti di ricerca e innovazione presentati da 19 gruppi e imprese sono andati complessivamente 31,5 milioni di euro.

In particolare Silk Faw ha ottenuto 4 milioni (a fronte di un investimento complessivo di 11 milioni e 135mila euro) per la “creazione di un sistema sostenibile di sviluppo motorvehicle, anche attraverso ricerche provenienti dall’ambito universitario e startup e ha ottenuto 502mila euro (su un investimento totale di 960mila euro) come “incentivo all’occupazione di persone svantaggiate e disabili”. In totale il finanziamento della Regione dovrebbe creare 193 occupati di cui 105 laureati.

Nella nostra provincia le altre due aziende che hanno avuto accesso a fondi regionali sono E80 Group Spa di Viano che ha ottenuto un milione e 191mila euro (a fronte di un investimento complessivo di 2 milioni e 921mila euro) per lo “studio, ricerca e sviluppo di un innovativo sistema/impianto di gestione e movimentazione del prodotto finito, attraverso soluzioni di robotica; contributo: 1,191 milioni; investimento. Il finanziamento dovrebbe creare 80 nuovi occupati, di cui 39 laureati.

L’altra azienda è la Ems Group Spa di Montecchio che ha ottenuto 2 milioni e 84mila euro (a fronte di un investimento complessivo di 4 milioni e 729mila euro) per “intralogistica industriale – gestione dei flussi logistici di merci e materiali all’interno di una area produttiva -, automazione delle movimentazioni delle merci outdoor, sia all’interno che all’esterno degli stabilimenti”. Il finanziamento dovrebbe creare 35 nuovi occupati di cui 18 laureati

Silk Faw, fra le aziende regionali che hanno avuto accesso ai fondi regionali, è di gran lunga quella che ha ottenuto il finanziamento maggiore. La seconda è Ibf Spa di Iolanda di Savoia (Ferrara) che ha ottenuto un finanziamento di 2 milioni e 898mila euro. L’altra cosa singolare è che Silk Faw automotive group srl, capitale sociale 10mila euro, a differenza di tutte queste aziende, non ha ancora una fabbrica, non ha ancora prodotto nulla, ha solo qualche decina di dipendenti, non ha nemmeno ancora un bilancio dato che è stata costituita alla fine del 2020 e ha un fatturato di zero euro. Per fare un esempio, la E80 Group, la multinazionale di Viano, ha un fatturato intorno ai 300 milioni di euro e ha mille dipendenti.