Quantcast

Mafie, in carcere la figlia del boss dei Casalesi

Katia Bidognetti stava scontando i domiciliari a Reggio: la sentenza di condanna nei suoi confronti è diventata definitiva

REGGIO EMILIA – Katia Bidognetti, figlia del boss di Camorra dei casalesi Francesco, detto “cicciotto e mezzanotte”, è stata arrestata ieri dai carabinieri di Reggio Emilia. La donna era agli arresti domiciliari in attesa che la condanna emessa nei suoi confronti – 6 anni di reclusione per estorsione ai danni di numerosi imprenditori di Roma e del napoletano, confermata in appello – diventasse definitiva.

Scaduto questo termine, su mandato dell’ufficio Esecuzioni penali della Procura generale della Corte d’appello, per la 39enne si sono aperte le porte del carcere reggiano. Dove resterà, sottratto il periodo di pena scontato prima in carcere e poi appunto ai domiciliari, fino al 31 gennaio del 2023.