Quantcast

Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Giovedì via al vaccino anti-Covid ai bambini 5-11 anni: ma niente obbligo di green pass

Dopo il via libera di Ema e Aifa, il 16 dicembre si parte con la somministrazione di Pfizer alla fascia 5-11 anni. Per i bambini però non c'è obbligo di avere il certificato verde per accedere alle attività e ai servizi per i quali è richiesto

ROMA – In Italia è tutto pronto per la vaccinazione anti-Covid ai bambini della fascia di età 5-11 anni. Si parte giovedì 16 dicembre e, come ha fatto sapere il ministero della Salute, i minori di 12 anni sono esentati dall’obbligo di green pass. Dal ministero si precisa che che il decreto legge “stabilisce con chiarezza che i bambini sotto i 12 anni sono esentati dalla certificazione verde Covid-19 per accedere alle attività e servizi per i quali nel nostro Paese è necessario il ‘green pass’”.

I più piccoli non dovranno dunque esibire alcun certificato per entrare in ristoranti, cinema, teatri o stadi. Il vaccino non è obbligatorio ma il Governo spera in una adesione massiccia alla campagna. Dopo l’ok da parte dell’Ema, all’Agenzia italiana del farmaco è arrivata la comunicazione della sicurezza ed efficacia del farmaco anche sui bambini, ma non tutte le famiglie sono convinte di procedere – o di farlo subito – con l’immunizzazione dei figli: tra i genitori c’è chi manifesta perplessità (fonte Dire).