Quantcast

Dott, Babbo Natale in monopattino vi spiegherà come funziona

Mercoledì, in occasione della “Run 4 Charity Coop Alleanza 3.0”, verrà allestito un corner con esposizione di monopattini e materiale informativo per far conoscere il servizio di micro-mobilità urbana di Iren

REGGIO EMILIA – Nell’ambito delle iniziative collegate alla 25esima edizione della Maratona di Reggio Emilia Città del Tricolore, Mercoledì 8 dicembre (ore 10) andrà in scena la “Run 4 Charity Coop Alleanza 3.0”, corsa non competitiva di 4,2 km, in pieno centro storico, a scopo benefico.

Per l’occasione, contestualmente alla charity run, nello spazio antistante lo store Iren, a partire dalle 10.30 e fino alle 18, verrà allestito un corner con esposizione di monopattini e materiale informativo per far conoscere come funziona e viene gestito il servizio di micro-mobilità urbana sostenibile Dott.

Babbo Natale, rigorosamente in monopattino, distribuirà ai passanti cards con codice promozionale e minuti di utilizzo gratuiti, mentre, presso il corner, due hostess vestite da elfi forniranno informazioni relative al servizio a coloro che fossero interessati. Nell’allestimento è anche previsto un albero di Natale con sole luci, per dare l’opportunità ai bambini che saranno in zona di realizzare un loro addobbo green che potranno confezionare in loco e quindi appendere all’albero di Natale.

“Il primo mese di servizio dott a Reggio Emilia è andato molto bene e siamo molto felici dei riscontri positivi ricevuti dagli utenti. L’evento di mercoledì 8 in Piazza della Vittoria sarà un bel momento in cui incontrare tutta la cittadinanza in un giorno di festa, sottolineare la nostra forte collaborazione con Iren, che ci fornisce energia 100% green, e far provare gratuitamente i nostri monopattini.” afferma Andrea Giaretta, Regional General Manager per il sud Europa di Dott.

“La nostra missione in tutta Europa è liberare le città dal traffico e dall’inquinamento, spingendo sull’utilizzo di mezzi comodi e ecologici per i piccoli spostamenti urbani, per questo ci impegniamo in tante attività di formazione e sensibilizzazione come questa”, conclude Giaretta.