Quantcast

Sciopero di 48 ore in Tnt Fedex per il rinnovo del contratto

Cgil e Uil: "Hanno aderito tutti e 50 gli addetti, la filiale è ferma"

REGGIO EMILIA – E’ sciopero per i lavoratori e le lavoratrici della Tnt Fedex di Reggio Emilia: uno stop di 48 ore nell’ambito di una mobilitazione a cui “ha aderito la totalità dei corrieri e magazzinieri” ed è stata indetta da Filt-Cgil e Uiltrasporti a seguito dello stallo in cui versa la trattativa per il rinnovo del contratto di secondo livello. La filiale reggiana, dunque, è “ferma”, annunciano le due sigle in una nota congiunta.

“Chiediamo che ai lavoratori della filiale di Reggio Emilia venga riconosciuto quanto richiesto nella piattaforma presentata, sia dal punto di vista economico che normativo, ed in linea con quanto già riconosciuto ai loro colleghi sul territorio” spiegano i sindacati. In particolare, si chiede la perequazione retributiva per il personale viaggiante, i corrieri, e quello non viaggiante, i facchini, “con raggiungimento dei corretti livelli di inquadramento.

Aumento salariale della trasferta, riconoscimento del premio di risultato e applicazione del contratto per quanto riguarda l’orario di lavoro dei facchini. Adeguamento del vestiario”: sono le problematiche esposte nella piattaforma di rinnovo dell’integrativo presentata dai sindacati e ma che “ad oggi non ha prodotto alcun risultato” per i circa 50 lavoratori della filiale reggiana. Oggi e domani intanto proseguirà lo sciopero. “Certi della giustezza della mobilitazione speriamo in un riscontro da parte dell’impresa, diversamente ragioneremo con i lavoratori su cosa fare se non avremo risultati”, concludono i sindacati.