Quantcast

San Prospero, taxi di Cna fermi dalle 8 alle 22

Proteste per la revisione della disciplina in materia di trasporto pubblico non di linea

REGGIO EMILIA – I taxi aderenti a Cna Fita comunicano che si uniranno al fermo proclamato a livello nazionale nella giornata del 24 novembre 2021 dalle 8 alle 22.

Nei giorni scorsi il Consiglio dei Ministri ha approvato il Disegno di legge annuale per il mercato e la concorrenza 2021 che attribuisce al governo la delega ad adottare entro 6 mesi un decreto legislativo per la revisione della disciplina in materia di trasporto pubblico non di linea, quindi taxi e ncc.

Il rischio è che l’attività svolta dai taxi, anziché servizio pubblico essenziale, venga derubricata come mera attività di mercato, che le attuali forme giuridiche di impresa previste per lo svolgimento di questo servizio vengano bypassate dalle funzioni delle piattaforme e che le aziende artigiane, le cooperative ed in consorzi vedano azzerati gli investimenti affrontati in questi anni per garantire qualità, tecnologia e rispetto dell’ambiente nello svolgimento dei servizi di trasporto.

Negli stalli taxi in stazione Mediopadana, stazione centrale e Ospedale Santa Maria Nuova, verranno posteggiate senza presidio alcune auto fuori servizio con una cartellonistica sui motivi della protesta. Saranno comunque garantiti i servizi essenziali di tipo socio-sanitario, che dovessero essere richiesti.