Quantcast

La Unahotels affonda in laguna

I biancorossi perdono 94-74 al Palatagliercio contro la Umana Reyer Venezia

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – L’Unahotels è un vero e proprio fantasma all’interno delle mura del palasport “Giuseppe Taliercio” di Venezia. Neppure il comandante Caja riesce a salvare i suoi ragazzi dall’annegamento.

Primo quarto
A protezione della città lagunare si schierano sul parquet Mazzola, Stone, Tonut, Vitali, Watt; in rappresentanza di Reggio Emilia si incrociano gli sguardi di Cinciarini, Hopkins, Johnson, Thompson, Strautins, Johnson. La compagine di casa, versione rullo compressore, schiaccia sin dalle prime battute i bianco-rossi, condizione che induce coach Caja a richiamare i propri uomini a rapporto. I suggerimenti dettati non apportano alcun beneficio, sta di fatto che il primo set si chiude sul parziale di 25 – 17.

Secondo quarto
I veneti costantemente vanno a bersaglio tanto da portarsi al suono della campanella dell’intervallo a 20 punti di distacco dal diretto rivale (53 – 33).

Terzo quarto
I riflettori illuminano una sola squadra: l’Umana Reyer Venezia. La formazione emiliana svanisce sempre di più tanto da sprofondare a -32 metri (77 – 45).

Quarto quarto
La compagine di casa cala i giri del motore concedendo qualche punto a una irriconoscibile Unahotels. Risultato finale 94 – 74.

Il tabellino

UMANA REYER VENEZIA – UNAHOTELS REGGIO EMILIA: 94 – 74

UMANA REYER VENEZIA: Daye 12, Sanders 14, Tonut 23, Phillip 6, Echodas, Mazzola 3, Cerella 2, Watt 11, Stone 4, Vitali 12, Brooks 7, Morena. Allenatore: De Raffaele.

UNAHOTELS REGGIO EMILIA: Candi 13, Cinciarini 12, Baldi Rossi 12, Strautins 5, Hopkins 2, Crawford 6, Colombo, Diouf 8, Thompson 4, Johnson 11, Bonacini 1. Allenatore: Caja.

Arbitri: Rossi, Lo Guzzo, Capotorto.

Parziali: 25 – 17; 28 – 16; 24 – 12; 17 – 29.

Note – Watt esce per falli al 33′. Stessa sorte per Sanders al 37′.

Più informazioni su