Quantcast

Interpump, vendite e margini in netta crescita nei primi 9 mesi del 2021

L'utile netto consolidato è stato di 50,1 milioni di euro (39,5 milioni di euro al 30 settembre 2020)

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Interpump ha registrato vendite nette del terzo trimestre 2021 pari a 373,5 milioni di euro, superiori del 18,7% rispetto allo stesso periodo del 2020. L’Ebitda è stato pari a 88,6 milioni di euro (23,7% delle vendite) a fronte dei 76 milioni di euro del terzo trimestre 2020, mentre l’utile netto consolidato è stato di 50,1 milioni di euro (39,5 milioni di euro al 30 settembre 2020). Gli stessi dati per i primi nove mesi dell’anno sono stati, rispettivamente, di 1.154,6 milioni (+21%), 281,9 milioni (+31%) e 178,4 milioni di euro (+73%). L’utile al 30 settembre 2021 comprende 20,1 milioni d euro di benefici fiscali futuri contabilizzati nel periodo.

“Il terzo trimestre 2021 conferma risultati straordinari di Interpump Group con valori di assoluta eccellenza per crescita e redditività – ha commentato il presidente Fulvio Montipò – Prosegue inoltre il nostro impegno nella attuazione dei temi di sostenibilità in coerenza con le linee di sviluppo strategico del gruppo”.

La liquidità netta generata dalla gestione reddituale è stata di 247,9 di milioni di euro (182,5 milioni di euro nei primi nove mesi del 2020). Il free cash flow del periodo è stato di 134,9 milioni di euro (148,6 milioni di euro nei primi nove mesi del 2020). La posizione finanziaria netta al 30/09/2021 è pari a 174,4 milioni di euro rispetto ai 269,5 milioni di euro al 31 dicembre 2020. Nei nove mesi sono stati pagati dividendi per 28,8 milioni di euro e acquistate azioni proprie per 12,3 milioni di euro, mentre la spesa relativa alle acquisizioni è stata pari a 9 milioni di euro.

Più informazioni su