Quantcast

Green pass in prestito per giocare alle slot: denunciata

Sostituzione di persona e false dichiarazioni a pubblico ufficiale le accuse mosse dai carabinieri di Gattatico a una 32enne reggiana. Nei guai anche l'amica

GATTATICO (Reggio Emilia) – Green pass in prestito per giocare alle slot: 32enne reggiana denunciata dai carabinieri di Gattatico per sostituzione di persona e false dichiarazioni a pubblico ufficiale. Nei guai anche l’amica vaccinata che è stata denunciata per concorso nel reato di sostituzione di persona.

E’ successo nella notte fra venerdì e sabato quando i militari, a bordo di una pattuglia dei carabinieri di Gattatico, sono andati in una sala giochi per un controllo di routine degli avventori. Una volta all’interno del locale, i carabinieri hanno chiesto i documenti di identità dei presenti e il green pass. Tra i presenti la 32enne che ha esibito, mostrandolo sul display del suo telefono cellulare, un codice QR di un green pass intestato ad un’altra persona.

La 32enne ha cercato di giustificarsi sostenendo che le era stato erroneamente inviato con WhatsApp da una sua collega con cui era andata, il giorno precedente, a fare il tampone, ma poi le indagini dei carabinieri di Gattatico hanno appurato che la 32enne non ha mai avuto un green pass che, invece, le era stato dato in maniera compiacente dall’amica per consentirle di andare alla sala giochi. Ora le due donne sono state denunciate.