Quantcast

Finalmente Domenica, Federico Rampini ci parla della Cina

Il giornalista e scrittore, domenica alle 11, alla Cavallerizza, parla del suo ultimo libro "Fermare Pechino. Capire la Cina per salvare l’Occidente"

REGGIO EMILIA – Federico Rampini, giornalista e saggista, domenica 14 novembre alle 11, a Finalmente Domenica – che per l’occasione si sposta dal Ridotto del Teatro Municipale Valli al Teatro Cavallerizza – racconta il lato oscuro del successo cinese e i paradossi della sfida planetaria tra Cina e Usa. Lo fa in “Fermare Pechino. Capire la Cina per salvare l’Occidente”, a partire dal suo libro, edito da Mondadori: una sfida fatta anche di contaminazione reciproca, perché alcuni problemi sono simili; dalle diseguaglianze sociali allo strapotere di Big Tech, dalla crisi ambientale e climatica alla corsa per dominare le energie rinnovabili.

Rampini mette a nudo gli aspetti meno noti della Cina di Xi Jinping, con un viaggio insolito nella cultura etnocentrica e razzista degli Han, le abitudini di vita dei Millennial, l’imperialismo culturale nella saga cinematografica del Guerriero Lupo, la letteratura di fantascienza come stratagemma per aggirare la censura, la riscoperta di Mao, le mire aggressive, il militarismo. Senza sottovalutare il groviglio di sospetti che ancora circondano le origini del Covid.

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria: mail biglietteria@iteatri.re.it, tel. 0522 458854.