Quantcast

Festeggia il compleanno, torna a casa ubriaco e picchia la compagna

Un 42enne è stato arrestato dai carabinieri per lesioni personali e maltrattamenti in famiglia

REGGIO EMILIA – Dopo la festa di compleanno, questa notte, è tornato a casa e ha usato violenza contro la compagna: 42enne arrestato dai carabinieri per lesioni personali e maltrattamenti in famiglia. L’uomo, tornato a casa ubriaco intorno alle 2.30, ha suonato il citofono per farsi aprire dato che non funzionava la porta condominiale. Una volta entrato in casa, senza alcun apparente motivo, ha tirato verso il volto della donna alcuni calici. La 44enne si è riparata alzando l’avambraccio sinistro e mandando in frantumi il bicchiere. Si è procurata un taglio al polso che è iniziato subito a sanguinare.

Non pago, ha afferrato con entrambe le mani il collo della compagna e l’ha gettata sul divano. La donna gli ha tirato contro un tavolino di vetro e, a quel punto, l’uomo è uscito di casa. La 44enne ha chiamato i carabinieri. I militari, giunti sul posto, quando hanno visto le chiazze di sangue presenti sul pavimento e il sanguinamento del polso hanno chiamato il 118. Sul posto sono arrivati i sanitari che hanno portato la donna in ospedale dove è stata medicata e dimessa con tre giorni di prognosi.

L’uomo, nel frattempo, è stato portato in caserma dove, alla luce dei fatti e nella considerazione che la donna ha denunciato altri maltrattamenti portati avanti da oltre un anno, lo hanno arrestato per lesioni personali e maltrattamenti in famiglia.