Quantcast

E’ morto Attilio Marchesini, ex conservatore dei Musei civici

I funerali si svolgeranno domani alle 9 con partenza dalle camere ardenti dell’ospedale Santa Maria Nuova verso il cimitero di Coviolo

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – E’ morto ieri all’età di 71 anni Attilio Marchesini, ex conservatore dei Musei Civici. Marchesini è stato un protagonista della vita culturale e dell’evoluzione dei Musei Civici di Reggio Emilia: ha partecipato al percorso di questa antica e fondamentale istituzione dall’inizio degli anni Settanta, quando iniziò a lavorare con il direttore Giancarlo Ambrosetti e fino ai primi passi verso il Nuovo Museo ideato da Italo Rota con la direzione e i curatori delle Collezioni museali di oggi, esperti più giovani che negli anni aveva affiancato come collega e contribuito a crescere.

In pensione dal 2009, Attilio aveva continuato infatti a occuparsi dei Musei volontariamente anche in seguito, collaborando fra l’altro al percorso partecipato con la città per il rinnovo di Palazzo dei Musei e alla grande mostra “For Inspiration Only” del 2014. In questa occasione, con grande sensibilità e competenza, aveva raccolto storie di oggetti, di persone e di vita che costituirono una speciale “sezione” della mostra e che in gran parte sono confluite nella pubblicazione “101+1 brevi di cronaca dai Musei Civici”. Anche a lui dunque si deve un contributo importante nell’innovativo approccio culturale e nella riqualificazione dei Musei di Reggio Emilia.

Come ricercatore ha collaborato a numerose pubblicazioni, tra cui “Dimore storiche di Reggio Emilia”, “La città dall’età romana al ventesimo secolo”, “Le arti dell’arredo urbano” e, naturalmente, la Guida alle collezioni di Palazzo dei Musei e della Galleria Parmeggiani.

Negli ultimi anni, collaborando fra l’altro con la Luc-Libera Università del Crostolo, aveva continuato a studiare e ricercare, a svolgere conferenze e visite guidate “sul campo”, facendo scoprire l’attualità, la vitalità e il senso della storia nei luoghi e negli oggetti che circondano le persone ogni giorno.

Attilio Marchesini lascia la moglie Pina Caiti, il fratello Luca. I funerali si svolgeranno domani alle 9 con partenza dalle camere ardenti dell’ospedale Santa Maria Nuova verso il cimitero di Coviolo.

Più informazioni su