Quantcast

Spaccio di cocaina, rumeno arrestato: sequestrati due etti di droga

Il 32enne nascondeva lo stupefacente nell'intercapedine del contatore del gas

REGGIO EMILIA – Nell’intercapedine del contatore del gas nascondeva due etti di cocaina: 32enne rumeno arrestato dai carabinieri per detenzione ai fini di spaccio. E’ successo ieri intorno alle 13 quando i carabinieri, transitando nei pressi di via Astico (una laterale di via Emilia all’Angelo) hanno visto un uomo uscire sospettosamente da un’abitazione dove i militari sapevano che abtiva il 32enne che era stato arrestato lo scorso mese di marzo per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

L’uomo è fuggito, ma i carabinieri sono andati a far visita al 32enne che è stato sottoposto a una perquisizione domiciliare che ha dato esiti positivi. Infatti, in un’intercapedine posta all’interno della cucina, adibita a scatola per il contatore del gas, i militari hanno trovato una busta in plastica con dentro 102,2 grammi di cocaina e un’altra busta in plastica con 71,8 grammi di cocaina, un bilancino di precisione funzionante con evidenti tracce di sostanza stupefacente sul piatto di pesata e una busta in plastica con evidenti ritagli utilizzati per il confezionamento di singole dosi.

Lo stupefacente e il materiale per il confezionamento e la pesatura sono stati sequestrati insieme ai due cellulari e alla somma di 510 euro posseduta dal 32enne che è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.