Quantcast

Smartphone e profumi contraffatti: napoletano denunciato

Il giovane è stato fermato in via Martiri di Cervarolo mentre era alla guida di un'auto su cui c'erano smartphone, profumi e accessori per cellulari

REGGIO EMILIA – Trovato con smartphone e profumi contraffatti: 26enne napoletano denunciato per ricettazione e introduzione nello stato e commercio di prodotti con segni falsi. Il giovane è stato fermato in via Martiri di Cervarolo mentre era alla guida di un’auto su cui c’erano smartphone, profumi e accessori per cellulari che probabilmente intendeva piazzare nel reggiano e che, sebbene risultati etichettati con le migliori marche, erano falsi.

A scoprirlo i carabinieri della stazione di Rubiera che, in collaborazione con i colleghi della sezione radiomobile di Reggio Emilia, hanno fermato l’uomo grazie all’attivazione del Centro allarmi collegato al Gps installato sulla vettura di cui il giovane si era appropriato indebitamente ai danni di una società di leasing.

Al 26enne, che ha una sfilza di precedenti di polizia, i carabinieri di Rubiera hanno sequestrato cinque Apple Airpods, un Samsung S21, 6 cuffie Bluetooth marca Farbuds e una decina di profumi riportanti vari marchi (Gucci, Dior e Armani). Gli hanno anche sequestrato l’Opel oggetto dell’indebita appropriazione.