Quantcast

Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Roma, prima le fiamme e poi il crollo: distrutto ponte dell’Industria

Si trova in zona Ostiense, il ponte è noto anche come 'Ponte di ferro'. Ancora ignote le cause del rogo

Più informazioni su

ROMA – Il ponte dell’Industria, a Roma in zona Ostiense, sta andando a fuoco. Una parte del ponte, noto anche come ‘Ponte di ferro’, che collega via del Porto Fluviale a via Pacinotti, sta bruciando. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco, che si stanno adoperando per estinguere le fiamme.

Non ci sarebbero persone coinvolte nell’incendio. Le fiamme, ancora di origini ignote, stanno riguardando anche una condotta del gas sotto al ponte, oltre alla vegetazione intorno e alcuni ricoveri di fortuna. Una parte del ponte è crollata.

Pezzi crollati e una colonna di fumo nero nel cielo di Roma per l’incendio che sta interessando il Ponte dell’Industria, tra Ostiense e Marconi. Sarebbero già sei le squadre dei Vigili del fuoco sul posto impegnate nel tentativo di spegnere le fiamme. Coinvolto anche il nucleo Nbcr (Nucleare, biologico, chimico, radiologico), che interviene nel caso di rischi quando ci si trova davanti a sostanze potenzialmente pericolose per la salute pubblica.

L’incendio sul Ponte dell’Industria “è stato appena spento grazie all’intervento dei Vigili del fuoco”. Lo fa sapere Amedeo Ciaccheri, presidente del municipio Roma VIII, raggiunto al telefono dall’agenzia Dire.

“L’incendio sicuramente ha interessato anche i sotto servizi, quindi gas ed elettricità– ha proseguito Ciaccheri- e questo ha reso più difficile l’intervento comunque straordinario dei Vigili del fuoco, che vanno ringraziati”. Una parte del ponte, intanto, è crollata e, secondo le prime ricostruzioni, sembra che l’incendio sia scaturito dai cavi riconducibili a una cabina elettrica (fonte Dire).

Più informazioni su