Quantcast

Rifiuti, la Croazia studia la differenziata a Reggio Emilia foto

Una delegazione proveniente da Stari Grad, Dubrovnik e Sali è stata accolta oggi da Iren

REGGIO EMILIA – Il modello di raccolta differenziata targato Iren di Reggio Emilia attira l’attenzione della Croazia. Una delegazione proveniente da Stari Grad, Dubrovnik e Sali e composta da amministratori e tecnici alla gestione della raccolta in quelle città è stata accolta oggi da Elisabetta Montanari (responsabile Iren per Reggio dei servizi di raccolta e spazzamento) e Federica Grassi (responsabile raccolte Emilia).

Agli ospiti stranieri, in particolare, è stato illustrato il “progetto Tricolore” che, con il porta a porta e la tariffazione puntuale, ha innalzato in pochi anni la differenziata dal 37 all’83%. La delegazione ha visionato i centri di raccolta, le ecostation e ha assistito alle operazioni di raccolta dei rifiuti in città.