Quantcast

Quattro Castella, festa con 300 persone: sanzionato l’organizzatore

Secondo il verbale dei carabinieri "sono entrate pagando il biglietto, senza esibire il green pass e senza il rispetto del distanziamento previsto"

QUATTRO CASTELLA (Reggio Emilia) – Oltre 300 persone a una festa non autorizzata a Quattro Castella, arrivano i carabinieri. Sanzionato l’organizzatore “per la mancanza delle autorizzazioni e l’applicazione delle norme anti Covid 19”. È successo venerdì notte.

I carabinieri della stazione locale sono intervenuti per effettuare i controlli all’interno del locale, dotato anche di un’area esterna. Secondo il verbale dei militari “era in corso una vera e propria festa che ha visto partecipare circa 350 persone che sono entrate pagando il biglietto, senza esibire il green pass e senza il rispetto del distanziamento previsto”.

Verificata la situazione, i carabinieri hanno proceduto quindi a identificare il responsabile dell’evento che è stato sanzionato amministrativamente, per un importo complessivo di 4.400 euro, per le mancate autorizzazioni e per le violazioni alle norme Covid. I carabinieri hanno quindi presidiato alle operazioni di deflusso dei giovani ponendo fine alla festa e procedendo quindi alla chiusura dell’attività.

Il sindaco di Quattro Castella, Alberto Olmi, ha detto: Desidero esprimere a nome di tutta la comunità i complimenti alle forze dell’ordine e in particolare al maresciallo dei carabinieri Giuseppe Basile per l’operazione che venerdì sera ha portato alla scoperta di una festa abusiva in zona Roncolo. Vorrei che fosse chiaro una volta per tutte che a Quattro Castella non tolleriamo queste genere di comportamenti. Siamo di fronte ad un’iniziativa abusiva che danneggia tutti gli operatori che seguono con sacrifici le normative e che oltretutto mette a repentaglio la salute pubblica nel non rispettare le minime regole in fatto di contenimento del Covid-19. Chi non rispetta le regole non ha cittadinanza a Quattro Castella”.